Kazakhstan

Torna al viaggio

 

Sconfinamento in Kazakhstan, alla ricerca di un’oasi di pace. Ci investono i colori della terra, dei pascoli, dei campi.

Aksu – Zabagly: un’unica strada taglia il paese di basse case e stalle allineate. Alla sera il villaggio si anima al quotidiano evento: rientrano ordinatamente gli animali in un indistinto gruppo che si assottiglia ad ogni portone.

Nelle cucine profumo di borsch, grecka, nan, fiumi di panna e cascate di marmellata casereccia.

Tra le montagne la riserva naturale: tre giorni magnifici a cavallo, dormendo in un bivacco nel silenzio.

Petroglifi a 3700 m. ai piedi di un ghiacciaio.